Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie.

In un pomeriggio di pioggia tutto il bello del CSI

Cosa c’è di spettacolare in una partita finta 16 a 2 e giocata in un pomeriggio autunnale di pioggia? Tante cose e tutte dimostrazioni concrete di quella che è la proposta educativa del CSI. A confrontarsi Darfo e Gianico, tra loro c’è molta diversità di età e fisico. L’Under 12 della Polisportiva Gianico fino a questo punto del torneo ha subito molti gol e ne ha realizzati soltanto due. A metà del secondo tempo il tiro del capitano (una ragazza) si infila nell’angolino basso, è esploso un applauso collettivo e spontaneo che ha messo insieme tifosi del Gianico, giocatori e allenatore del Darfo, tifosi del Darfo e arbitro. Cosa dire poi degli allenatori? Da una parte il mister del Gianico che ha fatto una scelta coraggiosa, per non lasciare fermi un po’ di ragazzi iscrivendo una squadra molto giovane al torneo. Dopo ogni partita persa con passivi pesanti riesce a motivare i ragazzi che disputano partite esaltanti per l’impegno messo in campo; per questa squadra una sconfitta, anche con tanti gol subiti, non è un’umiliazione ma è un’opportunità per crescere. Non è facile nemmeno per l’allenatore avversario affrontare partite con una differenza così marcata. Ma c’è riuscito: faccio sedici gol ma capisco quali sono le difficoltà e i limiti degli avversari e con loro condivido la gioia del gol. Sono gli allenatori che in queste situazioni fanno la differenza; devono essere bravi a trasmettere questa considerazione dell’impegno dei propri giocatori e degli avversari. Lo sottolinea anche Papa Francesco: “Voi allenatori avete un ruolo importante, perché vi trovate ad essere dei punti di riferimento autorevoli per i ragazzi che allenate: con voi passano tanto tempo, in un’attività che a loro piace e li gratifica, e siete figure “altre” rispetto ai genitori. Tutto ciò che dite e fate, il modo in cui lo dite e lo fate, diventa insegnamento per i vostri atleti, cioè lascerà un segno indelebile nella loro vita, in bene o in male.” Questi ragazzi, con allenatori così, cresceranno sicuramente bene. Bravi anche i genitori che non hanno mai smesso di incitare i propri ragazzi in chiara difficoltà contro avversari molto più forti. Durante la partita non è mai mancato l’applauso per un rinvio, una parata, un contrasto vinto, un passaggio riuscito con i tifosi “rivali” del Darfo che aspettavano solo di veder segnare la squadra avversaria. Ciliegina sulla torta, è proprio il caso di dirlo, di un pomeriggio splendido il compleanno dell’allenatore del Darfo festeggiato a fine partita con i propri giocatori, gli ospiti e l’arbitro. Ragazzi, questo è il bello del CSI.

Tags:
Associazione Sportiva Dilettantistica C.S.I. Vallecamonica Via S.Martino n.44 - 25050 Plemo di Esine (BS) C.F. 90002580174 - P.IVA 01927640985
© 2015 CSI Vallecamonica. All Rights Reserved. Designed By Electronic Center S.r.l.