Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Atletica a Paratico nonostante le interruzioni

Che fatica per i podisti della Vallecamonica raggiungere Paratico dove, dopo la sosta invernale, ripartiva la Coppa Camunia. Per una singolare coincidenza tutte e due le strade di collegamento sul sebino sono state bloccate isolando di fatto la valle. Un incidente sula sponda bresciana e i soliti massi su quella bergamasca hanno bloccato il traffico proprio nel momento della trasferta dei podisti del CSI. Il percorso alternativo dal lago d’Endine e la riapertura della galleria dopo Pisogne ha consentito a 111 atleti di arrivare in tempo per la manifestazione podistica organizzata dall’Atletica Paratico. Lo spostamento delle prove giovanili dopo la partenza della gara più lunga ha modificato il programma ma ha permesso di rispettare i tempi previsti. Qualche minuto di attesa degli atleti della Podistica Valle Adamè, ultimi ad arrivare a Paratico, e la gara sui circa dieci chilometri del tracciato ha potuto prendere il via. A Stefano Pelamatti non è servito il riscaldamento, arrivato per ultimo sulla linea di partenza senza scaldare i muscoli è stato il primo a tagliare il traguardo vincendo l’edizione numero trentuno della gara. Alle sue spalle si è piazzato Nicola Serpellini (G.S.A. Sovere) che ha preceduto l’altro atleta della Valle Adamè Ramon Pangrazio. Nelle diverse categorie del CSI in evidenza Cristian Badini (G.S.A. Sovere), il compagno di società Massimo Bertoni e Pietro Romelli (Poliscalve Sport). In campo femminile riparte con una vittoria Stefania Cotti Cottini (Aido Artogne) che si impone con margine davanti a Alice Riboli (Atletica Paratico). Nelle altre categorie femminili successi di Nadia Franzini (Podistica Valle Adamè) e Valentina Gelmi (Aido Artogne). Un po’ più lunga del solito e delle indicazioni fornite dagli organizzatori la gara riservata agli allievi che premia Andrea Cretti (Aido Artogne), con il podio maschile completato da Luca Poiatti (Polisportiva Oratorio Piancamuno) e Mattia Tolotti (Podistica Valle Adamè), e Annamaria Pedretti (G.S. Ceto Nadro), seconda piazza di Alessia Bozza (Polisportiva Oratorio Piancamuno). Conferme in gran parte delle categorie giovanili a partire dai cuccioli dove si è imposto Christian Di Maio (Polisportiva Ossimo) davanti a Gioele Toini (U.S.O. Angolo) e Diego Lampo (G.S.A. Sovere). La gara femminile ha registrato la doppietta del G.S.A. Sovere con Elisa Epis ed Elisa Giurini, terza piazza per Maia Mariotti (Polisportiva Ossimo). Nella categoria esordienti tra i maschi successo di Stefano Bolandrina (Atletica Alto Sebino), che precede Pietro Sacristani (Darfo Corna) ed Edoardo Rivadossi (Polisportiva Ossimo), mentre la gara femminile premia Bianca Frigerio (G.S.A. Sovere), Elisa Poiatti (Polisportiva Oratorio Piancamuno) e Valentina Ricci (Darfo Corna) finite nell’ordine. Tra i ragazzi prima posizione per il portacolori dell’U.S.Oratorio Angolo Lorenzo Catotti, alle sue spalle si piazza la coppia del G.S.A. Sovere Lorenzo Bentivogli e Andrea Zanni; corsa solitaria invece in questa categoria per Sofia Rivadossi (Polisportiva Ossimo). La classifica di società registra il successo del G.S. A. Sovere che rafforza così il primato nella Coppa Camunia 2017; buona prestazione anche dell’U.S.O. Angolo, seconda a Paratico e pure in campionato, che precede la Polisportiva Ossimo e l’Aido Artogne. Gli atleti del CSI Vallecamonica si preparano ora allo sprint finale della Coppa Camunia 2017 con le ultime due prove in programma. A Rogno, domenica 8 ottobre, è in programma la corsa regionale su strda valida anche per il campionato camuno. La settimana seguente chiusura a Gratacasolo con il Memorial Bonetti e le premiazioni finali.

Tags: