Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Giochi senza campanile per gli oratori camuni

Si conclude con i giochi senza campanile il Palio degli Oratori promosso dal CSI di Vallecamonica. Un’edizione sperimentale di questo mini circuito che intende unire gli oratori della valle e dell’alto Sebino per trascorrere alcune domenica insieme giocando. Partito da Artogne in pieno inverno il palio ha toccato Corti, Darfo, Niardo, Corteno per concludersi domenica 29 ottobre ad Angolo Terme. Non un’adesione travolgente ma l’importante era gettare un piccolo seme per ridare valore a questi punti di riferimento educativo fondamentali nella storia del CSI. La commissione che ha lavorato su questo progetto ha già individuato come intervenire per rendere più incisiva questa iniziativa; sarà programmato un incontro per trarre un bilancio dell’esperienza e elaborare una proposta per il 2018. Adesso di tratta di concludere in bellezza questa prima edizione del palio. Ad ospitare i giochi e la festa finale è l’Oratorio di Angolo Terme nella rinnovata struttura sportiva condizioni meteo permettendo. In caso di maltempo è comunque pronta la carta di riserva con la palestra comunale che accoglierà i partecipanti. Definito il programma del pomeriggio di giochi; dopo aver formato le squadre miste tra gli oratori presenti il parroco di Angolo proporrà la riflessione e il momento di preghiera che ha aperto tutti gli appuntamenti del palio. Dalle 14.30 il via ai giochi per le tre categorie previste: micro e mini, medi e maxi, over e ultra. Fionda umana, Roverino e Ultimate sono i tre i giochi previsti e già sperimentati nella festa iniziale dell’attività giovanile. La conclusione dei giochi è prevista intorno alle 15.30, quindi la mega bandierina mix che terminerà il pomeriggio di giochi. Prima dei saluti e dell’arrivederci al prossimo anno ci sarà il tempo per gustare la merenda preparata dall’Oratorio di Angolo. Alla festa sono invitati tutti gli Oratori della Valle non solo quelli che hanno aderito a questa prima edizione del Palio, potrebbe essere un modo per avvicinarsi all’iniziativa e dare suggerimenti sulla programmazione del prossimo anno.