Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Il CSI camuno torna in Africa

Csi per il Mondo è decollato di nuovo per proporre volontariato sportivo nelle periferie del mondo portandosi a bordo, per il secondo anno consecutivo, il Comitato CSI Vallecamonica. Con il Vice Presidente Tomaso Botticchio giovedì 29 giugno dalla Vallecamonica sono partiti alla volta della Repubblica Democratica del Congo Chiara Pedersoli e, insieme a loro, Elisa Maria Clara Fuggiano, Fiorenzo Gatto, Elisa Monetti e Chiara Tudech, quattro giovani volontari del CSI milanese. Il gruppo è impegnato per tre settimane nell’animazione sportiva della missione di Panzi dove operano padre Gianni Pedrotti e le suore Dorotee di Cemmo. Nelle mattinate della prima settimana, nel contesto della Colonie de Vacance dove sono accolti circa quattrocento ragazzi, i volontari del CSI proporranno cinque diversi giochi sportivi differenziati per difficoltà in funzione dell’età dei partecipanti: 6-8 e 9-12 anni L’obiettivo della prima settimana è far conoscere questi sport ai bambini e prepararli alle gare della seconda settimana. Ogni giorno uno sport diverso per tutti i piccoli ospiti della Colonie de Vacance, nell’attività saranno coinvolti gli animatori parrocchiali sia in fase organizzativa che di gestione dei giochi. Il materiale necessario per i giochi arriverà insieme al gruppo dall’Italia, frutto del contributo del CSI nazionale, di alcune donazioni raccolte durante i meeting regionali dell’associazione e della raccolta di materiale sportivo tra le società sportive della Vallecamonica proseguita fino a poche ore dalla partenza della spedizione. Nella seconda settimana saranno proposti gli stessi sport ma sotto forma di torneo polisportivo; ogni giorno si svolgerà un mini-torneo di una diversa disciplina sportiva, assegnando alle squadre dei punti in funzione del risultato acquisito in ogni gara/incontro proposto. Al termine della seconda settimana e all’inizio della terza, si svolgeranno, nell’arco di una o due giornate, le Olimpiadi di Panzi, gare sportive individuali ispirate sia ai giochi olimpici che ad alcuni giochi tradizionali/popolari italiani. Lunedì 17 luglio il gruppo lascerà la Colonie de Vacance per recarsi in battello a Goma e quindi trasferirsi a Ndosho dove il giorno seguente organizzerà una giornata di giochi polisportivi per i bimbi della missione. “Lo scopo della missione - sottolinea Tomaso Bottichio - è principalmente l’incontro coi giovani congolesi, con un popolo che soffre ma che ha una grande voglia di costruirsi un futuro migliore. Per noi sarà l’occasione di conoscere questa realtà e scambiarci delle esperienze”.