Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie.

La campestre di Piancamuno sfonda il muro dei 250 iscritti

Corre forte l’atletica del CSI che anche a Piancamuno, nella seconda campestre della stagione, fa il pieno di concorrenti superando abbondantemente il record di partecipazione sfondando quota 250. Un bel pomeriggio di sole ha fatto da cornice alla corsa disputata nel tradizionale tracciato nei pressi del campo sportivo comunale. Per far combaciare l’impegno del catechismo di alcuni ragazzi con la manifestazione sportiva il programma delle corsa è stato modificato dagli organizzatori della Polisportiva Oratorio Piancamuno. Ad inaugurare la gara sono state quindi le categorie femminili e gli allievi; la prova femminile, dopo la battuta d’arresto nel cross di Angolo, torna a buoni livelli di partecipazione e conferma il risultato della domenica precedente. Vince infatti staccando nettamente le avversarie Stefania Cotti Cottini (Aido Artogne), ancora seconda Anna Moraschetti (Podistica Valle Adamè) che precede la portacolori dell’Aido Artogne Valentina Gelmi. Completano il quadro delle vincitrici di categoria Joyce Nyamuhokya (U.S.O. Angolo), Tiziana Bianchini (G.S.O. Darfo Corna) e la seniores Sara Chiarolini (Atletica Alto Sebino). Tra gli allievi vittoria in solitaria di Andrea Cretti (Aido Artogne), seconda piazza per Jacopo Amorini, autore di un’ottima prova, mentre sul terzo gradino del podio sale il rappresentante dell’Atletica Eden 77 Mosè Guerini. La gara femminile è dominata da Elena Trotti (Atletica Vallecamonica) che precede la coppia dell’Atletica Alto Sebino Nicole Possessi e Anna Tottoli. Anche a Piancamuno folto il gruppo degli atleti delle categorie maschili e gara dai buoni contenuti tecnici. Ad animarla ci pensa Pierluca Armati (G.S. A. Sovere) che dopo aver controllato gli avversari a metà gara prende il largo staccando i componenti del gruppo di testa. Come nel cross delle Terme dietro ad Armati si mette in evidenza Stefano Moraschetti (Podistica Valle Adamè) che sulla linea del traguardo precede Cristian Badini (Aido Artogne). Confermati i successi di categoria per il senior Gianfranco Pedersoli (U.S.O. Angolo) e il veterano Lino Cicci (Podistica Valle Adamè) mentre negli Amatori salgono sul gradino più alto del podio Flavio Ghidini (G.S.A. Sovere) e Lorenzo Macri (G.S. Ceto Nadro). Abituati ad inaugurare le manifestazioni podistiche gli atleti più giovani hanno dovuto attendere l’arrivo di tutti gli adulti prima di cimentarsi nelle loro gare. I primi a partire sono stati i ragazzi iscritti in buon numero alla campestre dedicata a S. Antonio; vittoria in campo maschile per Francesco Randazzo (Atletica Alto Sebino) che replica il primo posto ottenuto nel cross di Angolo,seconda piazza per Simone Bianchi seguito dall’altro podista dell’ Atletica Alto Sebino Michele Gregori. Tra le ragazze non sfugge il successo a Sofia Macario (Atletica Alto Sebino) che precede l’atleta di casa Elena Poiatti e Silvia Cesari (Aido Artogne). Come al solito combattuta la gara dei più piccoli caratterizzata dalle ottime prove degli atleti della Polisportiva Oratorio Piancamuno che non riescono però ad ottenere il primo posto; nella gara femminile è ancora Diana Prudenza (Atletica Alto Sebino) a vincere davanti alla coppia della società organizzatrice Elisa Poiatti e Nicole Murtas. Nei maschi è Nicolò Bonomelli ad imporsi davanti a Christian Di Maio (Polisportiva Ossimo) e Cristian Poiatti (Polisportiva Oratorio Piancamuno). Chiudono l’intenso programma gli Esordienti che in gran parte confermano l’ordine d’arrivo della gara precedente; tripletta dell’Atletica Alto Sebino tra le femmine dove si registra il successo di Lodovica Fettolini che si mette alle spalle le compagne di società Sofia Prudenza e Greta Chiarolini. Nei maschi è l’U.S.O. Angolo ad esprimere gli atleti migliori grazie alle prestazioni di Nicola Morosini, primo, e Roberto Ghitti, terzo, tra di loro si inserisce il portacolori della Polisportiva Oratorio Piancamuno Mattia Guarinoni. Il “Cross di S. Antonio” si è concluso con le affollate premiazioni ospitate dall’Oratorio di Piancamuno. Chiusa la parentesi della corsa campestre la Coppa Camunia del CSI Vallecamonica si prende una pausa prima di tuffarsi negli appuntamenti con la corsa su strada. La prossima tappa del circuito podistico è in programma domenica 28 febbraio alle ore 15 a Gorzone dove si corre la seconda edizione della corsa delle santelle.

Tags: