Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie.

La campestre regionale da record debutta in Valsassina

Si è corsa a Pasturo (Lecco) la prima prova del trofeo regionale Csi di corsa campestre che ha registrato la partecipazione record di oltre 1500 atleti. Nell’ambito del trofeo Ambrogio Aliprandi i prati della fattoria Prato Buscante si sono riempiti di una marea colorata. Da applausi l’organizzazione curata dai ragazzi del Team Pasturo chiamati alla regia dell’evento. Il percorso, grazie alle condizioni climatiche, era pressoché perfetto. Alla vigilia c’era il timore di dover gestire numeri di atleti tanto alti, ma l’ampia partenza con un lungo rettilineo iniziale di 200 metri e il percorso senza particolari difficoltà e col fondo in condizioni perfette ha fatto si che tutto filasse per il verso giusto. Una lunga mattinata di gare che ha visto 22 categorie alcune raggruppate in un unica gara e 12 partenze che si sono susseguite incessanti prima delle premiazioni finali con i primi tre atleti di ogni categoria a salire sul podio, dai Cuccioli sino agli Allievi premiati con una coppa, mentre dagli Juniores in su sono stati premiati con premio in natura. Nella classifica di società il Gruppo Podistico Santi Nuova Olonio si conferma ancora e grazie ai sui 2133 punti mette in bacheca il trofeo Ambrogio Aliprandi. Il Team Pasturo, attivo solamente da tre anni, fa il salto di qualità e con 2036 punti si piazza al secondo posto alle spalle dei valtellinesi da anni dominatori del trofeo sia regionale che nazionale precedendo il C.S. Cortenova. Una bella giornata che ha visto protagonista il cross in Valsassina. Alla fine ringraziamenti da parte di tutti, Alberto Zaccagni presidente del Team organizzativo, ha voluto esprimere tutto il suo riconoscimento per lo staff. Presenti alla prima campestre regionale della stagione anche cinque compagini del CSI Vallecamonica; il miglior piazzamento lo ottiene l’U.S. Rogno, ventitreesima, davanti a Atletica Eden 77 (26°posto), G.S.A. Sovere (34°posto), Polisportiva Ossimo (45°posto), U.S. Malonno e Poliscalve che chiudono appaiate la classifica al 57°posto. Le prove individuali assegnano la medaglia di bronzo a Pietro Reboldi (U.S. Rogno), unico atleta camuno a salire sul podio regionale. Per il resto da segnalare il quarto posto di Martina Sterni (G.S. Alpini Sovere) e Mosè Guerini (Atletica Eden 77), il tredicesimo di Elisa Epis (G.S. Alpini Sovere), il nono di Christian di Maio (Polisportiva Ossimo), il quindicesimo di Ludovica Fettolini (U.S. Rogno), il sesto di Nicola Morosini (U.S. Rogno), il dodicesimo di Mario Toini (U.S. Rogno) e il diciassettesimo di Alessia Contessi (G.S. Alpini Sovere). Il secondo appuntamento con il Trofeo Regionale di corsa campestre è in programma domenica 27 gennaio a Morbegno (Sondrio). Nel frattempo prenderà il via anche la Coppa Camunia 2019 con la prima prova ospitata a Cividate Camuno. La “Runnemdrè” nel parco del Barberino, promossa dall’Atletica CiMa. e patrocinata dal comune di Cividate Camuno, si corre domenica 16 dicembre con partenza alle ore 9,30 dalla zona artigianale del paese.

Tags: