Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie.

La Vallecamonica capitale regionale dello sport CSI

Le bandiere arancio blu del CSI per due settimane coloreranno la Vallecamonica in occasione delle finali regionali di calcio, pallavolo e pallacanestro ospitate in quindici comuni della valle e dell’alto Sebino. Due week end consecutivi per assegnare gli scudetti regionali delle diverse categorie che completano una serie nutrita di appuntamenti promossi dal CSI Lombardia in Vallecamonica. Dopo le finali delle categorie Under 10 e 12 e la finale regionale a squadre di biliardino sabato 8 giugno tocca a trecento Juniores ed Allievi disputare semifinali e finali sui campi di Sacca e Piamborno e nelle palestre di Angolo Terme, Darfo, Esine, Rogno, Costa Volpino, Breno, Lovere e Pisogne. Le semifinali sono in programma il sabato a partire dalle ore 16, domenica mattina dalle ore 10 le finali per l’assegnazione dei titoli regionali; nel pomeriggio alle 15 la celebrazione della s. Messa nel parco termale seguita dalla cerimonia di premiazioni. Quest’anno, per la prima volta, di scena anche il baskin, esperienza di sport integrato promossa dal CSI Cremona che registra la partecipazione di dodici formazioni cremonesi, bergamasche e bresciane; tra queste anche gli Strinati della Vallecamonica, squadra della Polisportiva Disabili Valcamonica. Nel fine settimana regionale si svolgerà nella palestra del Liceo a Breno un mini torneo tra alcune di queste formazioni. Il programma della festa regionale del CSI sarà arricchito da una mattinata dedicata alla formazione degli arbitri. Per i direttori di gara del CSI, alle ore 9.15 di sabato 8 giugno, è previsto l’incontro sul tema “Il ruolo educativo dell’arbitro” a cura della Direzione Regionale Arbitri. A seguire l’intervento della Direzione Tecnica sull’applicazione delle norme regolamentari. Il fine settimana seguente appuntamento con le categorie Top Junior e Open maschili e femminili, circa cinquecento gli atleti impegnati per l’assegnazione di undici scudetti regionali. Si parte sabato 15 giugno con l’incontro di formazione riservato agli arbitri quindi nel pomeriggio il via dalle ore 16 agli incontri di semifinale. Domenica mattina in sedici impianti sportivi si disputeranno le finali e nel pomeriggio la celebrazione eucaristica e le premiazioni nel parco termale di Boario. Durante le due finali regionali atleti, dirigenti, tecnici, arbitri, accompagnatori e genitori saranno sensibilizzati sul progetto “Sportivi senza confini” promosso dal CSI Vallecamonica nella Repubblica Democratica del Congo. Le offerte raccolte durante le S. Messe, una parte della quota di partecipazione di ogni singolo atleta e 500 euro stanziati dal Consiglio Regionale del CSI saranno devoluti al progetto che prevede la costruzione di un campo di pallacanestro nel Centro Giovani “Talita Kum” della parrocchia di Panzi. Negli anni scorsi il CSI camuno aveva raccolto magliette da gioco, palloni ed altri attrezzi sportivi per le squadre della missione, quest’anno una parte dei fondi servirà per la dotazione di scarpe da gioco da offrire ai giocatori del Centro Giovanile che non possono permettersele. La fase residenziale delle finali regionali CSI è patrocinata da Regione Lombardia, Comunità Montana di Vallecamonica e Consorzio Turistico Thermae & Ski Vallecamonica.