Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Le novità del tennistavolo

Parecchie novità nella stagione 2017/2018 per il tennistavolo del CSI Vallecamonica a partire dal campo di gioco degli appuntamenti previsti per il campionato individuale. Il circuito camuno, dopo diversi anni, lascia la palestra di Rogno per trasferirsi ad Angolo Terme; una scelta legata alla logistica che permetterà, nell’impianto del centro termale camuno, di proseguire sulla falsa riga delle stagioni precedenti grazie anche alla collaborazione del Tennistavolo Vallecamonica. Sei la prove in programma con l’aggiunta della festa finale delle premiazioni; si parte sabato 4 novembre per concludere il campionato sabato 12 maggio. A queste gare si aggiunge la prova del campionato regionale che si disputerà domenica 21 gennaio il giorno seguente alla gara del torneo camuno in calendario per sabato 20. Nella seconda tappa del circuito, sabato 8 dicembre, è prevista l’organizzazione di un evento revival richiamando tutti gli ex atleti che in passato hanno partecipato all’attività del CSI Vallecamonica. Si tratta di un torneo esibizione per convincere questi pongisti a togliere la racchetta dal chiodo e ritornare in attività oppure, semplicemente, a vivere una serata insieme ricordando il passato. Altra novità è l’introduzione della figura del giudice arbitro; uno dei compiti di questo giudice sarà quello ad ogni gara di verificare il corretto comportamento dei giocatori impegnati oltre che la presenza in funzione del DAE e di persona abilitata all’utilizzo designata a rotazione dalle società sportive iscritte al campionato. L’assenza del DAE e/o della persona identificata all’utilizzo impedirà lo svolgimento e/o il proseguimento delle gare. Le eventuali sanzioni saranno comminate dalla Commissione Tecnica in base alla tabella disciplinare del regolamento generale del C.S. I. Sono state confermate le categorie della scorsa stagione e precisamente Esordienti (2006 e successivi), Ragazzi/e Allievi/e (2005 e precedenti) e Open (1999 e precedenti). La categoria esordienti è estesa di un anno rispetto alle categorie giovanissimi federale e csi regionale/nazionale per cercare di inserire in tale categoria tutti coloro che vogliono avvicinarsi, anche saltuariamente o come secondo/terzo sport, al tennis tavolo. La categoria juniores è soppressa nel nome, anche se rientrano i giocatori di tale fascia di età (sempre intesi come categorie federali e regionali/nazionali CSI) nella categoria ragazzi/allievi; da questa categoria, sempre per facilitare la partecipazione di tutti, sono esclusi tutti quei giocatori che hanno un livello di gioco superiore che vengono dirottati nella categoria open. In caso una categoria non raggiunga il numero minimo di quattro partecipanti sarà inserita nella categoria superiore. La commissione tecnica, in base alle iscrizioni alla prima prova, potrà apportare modifiche alle categorie, al numero dei partecipanti , agli orari e valutare lo spostamento di categoria di atleti particolarmente dotati tecnica-mente. Entro l’iscrizione alla prima gara ogni atleta, può richiedere l’iscrizione ad una categoria superiore. Fissato anche il programma di ogni prova; si inizia alle 17,30 con le gare delle categorie Esordienti, Ragazzi/e, Allievi/e, un’ora più tardi toccherà agli open. Cambia invece la modalità delle iscrizioni; da questa stagione le società sono tenute ad effettuarle on line entro le ore 20.00 del venerdì antecedente ogni gara. Nelle iscrizioni devono obbligatoriamente essere indicate le due o più persone disponibili per il montaggio (ore 16.00) e lo smontaggio dei tavoli al termine degli incontri. Ogni società dovrà inoltre fornire, secondo il calendario stabilito, l’operatore addetto al DAE (regolarmente formato e in possesso di abilitazione) che dovrà presenziare per tutta la durata delle manifestazione. Non ci sono costi di iscrizione per la società sportiva mentre a livello individuale il costo è di 3 euro a gara per gli atleti nati nel 1999 e precedenti, mentre tutti gli altri atleti dovranno versare per gara un euro.

Tags: