Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Le Vecchie Glorie calano il tris

Centra il tris di scudetti consecutivi la formazione delle Vecchie Glorie Angolo che conquista il titolo nel campionato di calcio femminile del CSI Vallecamonica. Vittoria netta nel punteggio ma sofferta per le campionesse in carica con il punteggio tenuto in bilico fino a pochi minuti dal termine dalla CBC Scavi Piamborno che, dopo aver dominato la prima parte del campionato, ha sofferto in semifinale per fornire una prestazione di carattere nella serata decisiva. Non è bastato però a superare l’esperienza delle Vecchie Glorie apparse non in serata di buon vena. L’atto finale del torneo femminile è stato ospitato dall’Unione Sportiva Edolo che ha messo a disposizione il terreno di gioco comunale; bel colpo d’occhio sulle tribune per le finali di un campionato mai così incerto ed equilibrato come quest’anno. Apre la serata del calcio rosa la finale di consolazione tra lo Sporting Team, rivelazione del 2017, e il Colorificio Arcobaleno Bar Candy, probabilmente la squadra più attrezzata per vincere il titolo ma che soffre sempre le fasi finali. Superate nella semifinale dalle campionesse in carica le ragazze dell’U.S. Vezza d’Oglio si rifanno nella finalina battendo in maniera netta lo Sporting Team. La formazione di Grevo dimostra quanto è cresciuta in questa stagione e riescono a passare in vantaggio al decimo minuto grazie ad un tiro dalla distanza di Ilaria Regazzoli. Impiega trenta secondi il Colorificio Arcobaleno per pareggiare con Antonia Caldinelli; l’accelerazione decisiva del Vezza d’Oglio nella parte finale del primo tempo, in quattro minuti le ragazze dell’Alta Vallecamonica vanno a segno tre volte. Non riesce ad assorbire il colpo la compagine della Polisportiva Cedegolo che nel secondo tempo cede alla forze delle avversarie sempre più padrone del campo con il passare dei minuti. Sono cinque i gol realizzati dal Vezza d’Oglio nella ripresa mentre il Grevo non riesce a superare l’attenta difesa avversaria. Successo con rimpianto quindi per il Vezza d’Oglio che, per quanto fatto vedere anche nella finalina, quest’anno poteva ambire al titolo. Applausi meritati per lo Sporting Team nonostante la netta sconfitta, per un tempo le ragazze della Polisportiva Cedegolo hanno tenuto testa alle avversarie chiudendo con un quarto posto una stagione molto positiva. A giocarsi il titolo 2017 la CBC Scavi, che ha terminato in testa con buon margine di vantaggio la regular season ma ha sofferto in semifinale, e le Vecchie Glorie, campionesse in carica che quando si avvicinano le finali riescono a trovare sempre le motivazioni giuste. Due assenze di peso nelle finaliste; la formazione di Piamborno deve rinunciare a Maria Troletti, assenza pesante soprattutto in fase realizzativa, mentre l’Angolo non ha a disposizione Elena Ruggeri, assenza che si fa sentire a centrocampo. In campo si sente l’importanza della posta in palio e la partita stenta a decollare nonostante il gol realizzato da Roberta Bonicelli dopo due minuti che porta in vantaggio le Vecchie Glorie. È l’Angolo a fare la partita ma la formazione del Piamborno è ben organizzata in difesa e punge con una certa pericolosità in attacco. Le Vecchie Glorie creano alcune buone opportunità per raddoppiare ma la traversa ed un paio di belle parate del portiere avversario tengono inchiodato il punteggio sull’uno a zero. Per il secondo gol le campionesse in carica devono attendere fino al sesto minuto della ripresa quando con un tiro da fuori area di Anita Moscardi trova lo spiraglio giusto. Due delle doti della CBC Scavi sono la grinta e, soprattutto, la determinazione; sotto di due reti le ragazze di Piamborno non si scoraggiano e, senza modificare il buon assetto in campo, attaccano con maggiore continuità e al decimo arriva quindi, meritato, il gol che riapre il confronto. Per una decina di minuti le Vecchie Glorie soffrono e si affidano all’esperienza per superare il momento difficile; a togliere le castagne dal fuoco ci pensa con un calcio di punizione battuto in maniera perfetta Denise Brugnoni. Nei minuti di recupero su una palla impossibile recuperata da Roberta Bonicelli l’Angolo arrotonda il punteggio grazie ad un colpo di testa ancora di Denise Brugnoni. Festa grande quindi delle Vecchie Glorie per il tris ottenuto con una prestazione poco spettacolare ma di carattere. Brave le giovani della CBC Scavi Piamborno che sono riuscite a tener vivo l’incontro fino alla fine e, vista l’età media, avranno modo di rifarsi nei prossimi anni.

Tags: