Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Timidi segnali di risveglio per il tennistavolo

Timidi segnali di ripresa si sono registrati al debutto del campionato individuale di tennistavolo. Niente di eclatante; le società sportive impegnate in questa attività sportiva restano due, i numeri sono solo un po’ meglio dello scorso anno ma qualcosa sembra muoversi. Di positiva ad esempio la crescita della categoria giovanile con un buon gruppo di esordienti nel campionato, segno del lavoro di promozione svolto sul territorio. Anche negli Open si è visto qualche volto nuovo e qualche atleta in più. Restano gli Allievi dove sono mancati alcuni protagonisti della passata stagione quindi anche in questa categoria c’è la speranza di veder crescere la partecipazione. Sono complessivamente trentadue i partecipanti alla prova d’esordio della stagione sportiva ospitata nella palestra comunale di Angolo Terme. Ma al di là dei numeri si respirava in palestra un clima meno pessimistico e si notava qualche sorriso in più tra i componenti della commissione tecnica. Certo non c’è da fare salti di gioia, per il momento teniamoci stretti e coltiviamo questi timidi segnali positivi. La categoria ragazzi schiera al via nella gara d’apertura dodici pongisti, in gran parte della Polisportiva Oratorio Piancamuno. A vincere questa prova è Alessio Giovio (Polisportiva Oratorio Piancamuno) che in finale batte il compagno di società Simone Pezzotta; completano il podio altri due atleti della Polisportiva Oratorio Piancamuno, Matilde e Nicolò Buzzoni. Negli Allievi mancano all’appello alcuni atleti, sono sei i partecipanti al torneo caratterizzato dalla tripletta centrata dalla Polisportiva Oratorio Piancamuno. Primo posto per l’atleta di casa Mirko Galli che precede Michele Salari e Andrea Alessi, sul quarto gradino del podi sale Leonardo Lucchi (Polisportiva Gratacasolo) protagonista lo scorso anno nella categoria Ragazzi. Ritorna un po’ di interesse in più anche tra gli Open che presentano anche alcuni volti nuovi rispetto al passato. Nella semifinale in famiglia Jessica Ramazzini batte la sorella Alessia a accede alla prima finale della stagione; a contendergli il successo è Massimiliano Fenaroli che si impone, al termine di una combattutissima partita conclusa al quinto set, Lara Cotti (Polisportiva Oratorio Piancamuno). Meno incerta la finale con Jessica Ramazzini (Polisportiva Oratorio Piancamuno) che sconfigge in tre set il portacolori della Polisportiva Gratacasolo Massimiliano Fenaroli. Gli impegni per i pongisti del CSI Vallecamonica proseguono ora con la prova d’esordio del circuito regionale in programma il prossimo 15 dicembre. Il campionato lombardo presenta parecchie novità rispetto alle passate stagioni; le due tradizionali zone si fondono in un unico raggruppamento e il primo impegno agonistico, dei quattro previsti, è un torneo di doppio. Il campionato camuno riposa invece fino a gennaio quando ad Angolo è in programma la seconda gara della stagione.

Tags: