Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie.

U.S. Berzo Monte trent'anni di storia e lo sguardo rivolto al futuro

Sono trenta gli anni di attività dell’Unione Sportiva Berzo Monte che ha deciso di festeggiarli con una manifestazione dove si sono concentrati tutti i valori sportivi di questo gruppo storico all’interno del CSI Vallecamonica. Le Olimpiadi delle Associazioni del paese, questa l’idea maturata dal Presidente Battista Ramponi e realizzata con l’impegno dei suoi giovani collaboratori. Gioco e divertimento hanno contrassegnato le due settimane che hanno visto protagoniste, in diversi momenti, le sei squadre formate dagli animatori delle diverse associazioni di volontariato del paese. La festa finale ha coinciso con i festeggiamenti per il trentennale del gruppo sportivo nell’accogliente sala polifunzionale di Demo. Oltre trecento persone per la cena a base di specialità valtellinesi e per le premiazioni delle “Associmpiadi”. Sul grande schermo sono passate le immagini dell’iniziativa con i diversi momenti vissuti sui campi di calcio, negli oratori e nelle strade del paese. Non sono mancate anche le fotografie che hanno descritto in maniera sintetica i trent’anni trascorsi dal gruppo sportivo a promuovere sport, e non solo, sul territorio. Una bella serata dove le parole più gettonate sono state gioco, sport, divertimento, condivisione, unione, volontariato, amicizia, regole, sacrificio, un vocabolario che fa parte del DNA dell’U.S. Berzo Monte e naturalmente anche del CSI Vallecamonica, presente alla festa. Il primo riconoscimento è andato alla squadra di calcio che nel 2016 ha conquistato il titolo nel campionato open a sei giocatori. È la sintesi perfetta di quanto ha fatto il Berzo Monte dalla sua fondazione; un gruppo di amici che è cresciuto insieme, ha conquistato successi sportivo e adesso si è messo a disposizione della comunità e del gruppo sportivo. Può essere orgoglioso il Presidente Battista Ramponi per quello che ha seminato in questi decenni, i frutti si vedono e sono di qualità. Sul palco anche il Sindaco Giambattista Bernardi che ha ringraziato l’U.S. Berzo Monte e ha dimostrato la condivisione dell’iniziativa rivolta alle associazioni seguendo ogni fase delle divertenti e coinvolgenti Olimpiadi. Non poteva mancare il riconoscimento alla persona che ha fondato il gruppo sportivo e ne è stata l’anima in questo trentennale. Battista Ramponi non è riuscito a trattenere l’emozione per questo sommarsi di ricordi e per l’abbraccio dell’intera comunità all’U.S. Berzo Monte. All’interno della festa anche le premiazioni delle “Associmpiadi” che ha visto il successo di misura del gruppo “Ere da Nadal”, ma poco importa la classifica l’importante era divertirsi e stare insieme. Il taglio della magnifica torta ha concluso la bella serata. Ma non è finita qui. Se uno si chiede come ha fatto il CSI Vallecamonica a resistere per quarant’anni proponendo la propria idea di attività sportiva la risposta la trovava in questa festa. Un Gruppo Sportivo di un piccolo paese che promuove sport per trent’anni andando sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo e con determinati obbiettivi, non legati semplicemente ai successi sportivi. Moltiplicatelo per ottanta e si comprende perché la nostra associazione sopravvive in un territorio “difficile” e, soprattutto, con il passare degli anni si è guadagnata il rispetto di tutti. L’elemento più sorprendente è che in una festa dove il soggetto principale è la storia si parla poco del passato e molto del futuro. Con Battista c’è stato solo un accenno al “ti ricordi” poi il resto del colloquio è passato a cosa fare, a come organizzare, al ritorno della mountain bike nelle attività del CSI Vallecamonica. Questo significa promuovere attività sportiva sul territorio. Auguri e grazie U.S. Berzo Monte.