Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie.

La festa di Piancamuno ha concluso la stagione polisportiva

La festa di Piancamuno ha concluso la stagione polisportiva

Torna la festa conclusiva dell’attività polisportiva dopo i due anni di stop dei tornei under. Ad ospitare il finale di stagione è stato l’Oratorio di Piancamuno; Polisportiva, Oratorio e Amministrazione Comunale hanno unito le forze per far vivere un pomeriggio divertente ai ragazzi del CSI Vallecamonica. I piani predisposti nelle settimane precedenti sono stati scombussolati dalle condizioni meteo; la pioggia in mattinata e il tempo incerto del pomeriggio hanno costretto la commissione tecnica a cambiare il programma. Così diversi parco giochi tirati a lucido dal Comune di Piancamuno per accogliere i giochi del CSI all’ultimo momento non sono stati utilizzati. La sostituzione in corsa ha permesso comunque di svolgere gran parte del programma previsto. Giochi di squadra divertenti affrontati dai 150 calciatori e pallavoliste del CSI. Numeri lontani dalle passate stagioni e anche un po’ al di sotto delle previsioni. A condizionare la partecipazione il tempo incerto e alcune iniziative in diversi paesi della Valle. Nonostante le assenze non è mancato l’entusiasmo. Dopo il pomeriggio di giochi i partecipanti si sono ritrovati tutti nel campo sportivo dell’Oratorio di Piancamuno per le premiazioni dei diversi tornei. Ad accogliere i ragazzi don Simone che, imbracciata la chitarra ha animato il momento dedicato alla preghiera. Poi la sequenza delle premiazioni dei tornei di calcio, minivolley e pallavolo delle categorie Under 8, 10 e 12 effettuate dal Presidente della Polisportiva Oratorio Piancamuno Nicola Ligustri e, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, da Samuele Bertoli. E al termine il sole, assente per tutto il pomeriggio, ha riscaldato i mini atleti che non ancora stanchi hanno continuato a giocare sul campo sintetico. Chiusa la stagione è tempo di bilanci e, soprattutto, di proposte per la prossima stagione sportiva che, speriamo, riporti la “normalità” nell’attività giovanile.